Il rimborso della tassa regionale (casi particolari)

DESCRIZIONE

Il rimborso della Tassa Regionale per il diritto allo studio universitario (casi particolari) è disciplinato da apposito Regolamento che definisce i destinatari, le modalità di presentazione della richiesta e di rimborso, decadenza e altro.

 

CHI PUO’ RICHIEDERE IL RIMBORSO DELLA TASSA REGIONALE (CASI PARTICOLARI)

Ai sensi dell’art. 28 comma 2 della L.R. 20/2002, sono esonerati dal pagamento della Tassa regionale per il diritto allo studio universitario:

  1. le studentesse e gli studenti assegnatari o idonei di borsa di studio;
  2. le persone con disabilità esonerate dalle rispettive Università dal pagamento della tassa d’iscrizione;
  3. le ragazze madri con figli di età inferiore a cinque anni;
  4. i titolari dell’assegno di studio erogato ai sensi della L.R. 19/1993;
  5. le studentesse e gli studenti che prestano servizio militare o sostitutivo.

Inoltre, possono richiedere il rimborso della suddetta tassa, coloro i quali:

. hanno pagato erroneamente la tassa due volte per lo stesso a.a.;

. si trasferiscono nel corso dell’a.a. presso altra Istituzione Universitaria;

. non hanno completato l’iscrizione in alcun corso di laurea per lo stesso a.a.;

. hanno conseguito la laurea nella sessione straordinaria del precedente a.a.;

. si sono iscritti in un corso di laurea non attivato.

ATTENZIONE: Agli studenti IDONEI assegnatari o non assegnatari di borsa di studio, il rimborso della Tassa Regionale per il diritto allo studio universitario è effettuato d’ufficio nelle modalità e nei termini previsti dal bando di concorso.

 

COME RICHIEDERE IL RIMBORSO DELLA TASSA REGIONALE (CASI PARTICOLARI)

Per richiedere il rimborso della Tassa Regionale per il diritto allo studio universitario (casi particolari), è necessario eseguire la seguente procedura online:

_ Accedere all’applicazione internet resa disponibile nella pagina personale del portale dei servizi online dell’Ente (si accede al portale con SPID o CIE; gli studenti internazionali non in possesso di SPID o CIE accedono all’area riservata con le credenziali rilasciate dall’Ente – effettuare la registrazione al primo accesso);

_ compilare i campi obbligatori del form;

_ confermare i dati inseriti e attendere SMS con codice OTP per la validazione degli stessi (solamente per coloro i quali accedono con codice fiscale e password – il codice OTP sarà inviato al numero di cellulare indicato in fase di registrazione al portale studenti ERSU);

_ inserire nell’apposito campo il codice OTP per la validazione dei dati inseriti nella richiesta benefici (solamente per coloro i quali accedono con codice fiscale e password);

_ terminare la procedura.

La suddetta richiesta, ai fini del rimborso, deve essere regolarizzata entro 30 gg. dalla data di presentazione (caricare nella sezione “Fascicolo” del portale studenti la copia del documento d’identità, solamente per coloro i quali non accedono al portale con SPID, e l’eventuale documentazione aggiuntiva, es. copia delle ricevute attestanti il pagamento della tassa regionale o il certificato di invalidità, ecc…).

Per regolarizzare la richiesta di rimborso Tassa Regionale (casi particolari), è necessario eseguire la seguente procedura:

_Accedere, nelle modalità sopra indicate, all’applicazione internet resa disponibile nella sezione “Fascicolo” della pagina personale del portale dei servizi online dell’Ente;

_Compilare online il form relativo all’acquisizione dei dati relativi alla singola documentazione aggiuntiva (ad esempio, per il documento d’identità, è necessario indicare data di rilascio, data di scadenza, comune che ha rilasciato il documento,
ecc…);

_Scannerizzare ogni documento in un file pdf della dimensione massima di 2 MB, (es. copia fronte/retro del documento d’identità, ricevute attestanti il pagamento della tassa regionale, certificato d’invalidità, ecc…);

_ Caricare (upload) il suddetto file pdf;

_Terminare la procedura.

Le domande inoltrate con mezzi diversi dalla procedura online appositamente predisposta e sopra descritta saranno escluse.

Per ottenere il rimborso, i/le richiedenti dovranno dimostrare di avere pagato la Tassa Regionale.

Fino al 31/10/2022, saranno attive le procedure online per rimborso della Tassa Regionale per il diritto allo studio universitario (casi particolari) relative agli anni accademici 2021/2020, 2020/2021 e 2019/2020.

Dall’1/11/2022, saranno attive le procedure online per rimborso della Tassa Regionale per il diritto allo studio universitario (casi particolari) relative agli anni accademici 2022/2023, 2021/2020 e  2020/2021.

 

INFORMAZIONI E DOCUMENTAZIONE

_ Link al portale dei servizi online dell’Ente https://studenti.ersupalermo.it/

_ Regolamento per il rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio universitario

 

CONTATTI

_ ERSU risponde al telefono, alle email, alla live chat e su WhatsApp

_ ERSU riceve, prenota un appuntamento