Guida al Bando di concorso a.a. 2021/22

 SOMMARIO

 

PER RICHIEDERE LA BORSA DI STUDIO E/O IL SERVIZO ABITATIVO E’ NECESSARIO…………………………………………………… 4

A CHI RIVOLGERSI PER EVENTUALI CHIARIMENTI E/O ULTERIORI INFORMAZIONI …………………………………………………. 5

PRINCIPALI SCADENZE…per le altre, consultare il bando! ………………………………………………………………………………………………………… ……………………………………. 6

CHI PUO’ PARTECIPARE AL CONCORSO…………………………………………………………………………………………………………………………….……………… 8

COME FARE PER PARTECIPARE AL CONCORSO (RICHIEDERE LA BORSA DI STUDIO E IL SERVIZIO ABITATIVO).. 10

ASSISTENZA TECNICA E RISPOSTE AI QUESITI DURANTE LA COMPILAZIONE E LA VALIDAZIONE DELLA RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO…………………………………………………………………………………………………………………………………………………. 15

TRASFERIMENTO “IN ENTRATA” DELLA DOMANDA DI BORSA DI STUDIO PRESENTATA PRESSO ALTRI ENTI……………………………………………………………………….. ……………………………………………………………………….. 17

TRASFERIMENTO “IN USCITA” DELLA DOMANDA DI BORSA DI STUDIO PRESENTATA ALL’ERSU PALERMO………………………………………………………………………………………………….. ………………………………………………………………………………………………….. 18

REQUISITO ECONOMICO-PATRIMONIALE PER PARTECIPARE AL CONCORSO ………………………………………………………………….. 19

DEFINIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE AI FINI ISEE ………………………………………………………………………………………………………………………………………………..        22

REQUISITO DI MERITO PER PARTECIPARE AL CONCORSO…………………………………………………………………………………………………………….. 24

PRINCIPALI MOTIVI DI ESCLUSIONE…per gli altri, consultare il bando! …………………………………………………………………………………………………………………………………………… ………………………………………………………………………… 30

PRINCIPALI MOTIVI DI REVOCA DEI BENEFICI…per gli altri, consultare il bando! ………………………………………………………………………………………………………………………………. 31

PUBBLICAZIONE DEGLI ELENCHI DEI PARTECIPANTI…………………………………………………………………………………………………………………………   32

RETTIFICHE/INTEGRAZIONI DATI DICHIARATI NELLA RICHIESTA BENEFICI………………………………………………………………….. 33

PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE……………………………………………………………………………………………………………………………………              35

DICHIARAZIONE DI LOCAZIONE…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….. 36

SERVIZIO ABITATIVO ………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………   38

SERVIZIO ABITATIVO PROVVISORIO, A TITOLO ONEROSO, PER I RICHIEDENTI BENEFICI DI PRIMO ANNO.. .. 40

TERMINI E MODALITA’ DI ACCETTAZIONE DEL POSTO LETTO…………………………………………………………………………………………………………………………………. 41

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AL SERVIZIO ABITATIVO……………………………………………………………………………………………………………………….. 43

RETTA DEL POSTO LETTO………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….. 45

ALCUNI MOTIVI DI DECADENZA DAL SERVIZIO…per gli altri, consultare il bando! ………………………………………………………………….. 46

SERVIZIO RISTORATIVO………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………47

Linee guida ai fini della corretta determinazione del merito.. 49

Come si legge la tab. 11.1 in appendice al bando.. 51

Come si legge la tab. 11.2 in appendice al bando.. 52

 

 

 

 

PER RICHIEDERE LA BORSA DI STUDIO E/O IL SERVIZO ABITATIVO E’ NECESSARIO…

  • leggere attentamente il Bando di concorso e le note informative in appendice;
  • avere un’attestazione ISEE per le prestazioni per il diritto allo studio universitario, in corso di validità e priva di annotazioni omissioni e/o difformità rilevate dall’INPS o dall’Agenzia delle Entrate (essere in possesso dei requisiti economico-patrimoniali…ISEE non superiore a € 20.626,32 e ISPE non superiore a € 51.361,58);
  • solamente per gli studenti si iscriveranno ad anni successivi al primo, essere in possesso dei requisiti di merito previsti dal bando (consultare le “Linee guida per la corretta determinazione del merito” in appendice al bando e il piano di studi che, per gli studenti UNIPA, è in linea durante la compilazione della richiesta benefici)
  • essere registrati al portale studenti UNIPA per accedere, con le credenziali da loro rilasciate, alla sezione “ersuonline” dove è resa disponibile l’applicazione online per richiedere i benefici per l’a.a. 2020/21 (è possibile accedere alla sezione “ersuonline” del portale studenti con le credenziali SPID).

 

 

A CHI RIVOLGERSI PER EVENTUALI CHIARIMENTI E/O ULTERIORI INFORMAZIONI

 

Per informazioni riguardanti il bando di concorso, l’ERSU risponde:

  • al telefono 091.6546050/6056/2104/5940/1111 (centralino)
  • alle email (scrivere a borse@ersupalermo.it)
  • alla Livechat (risposte in tempo reale,…servizio disponibile, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00) e il mercoledì pomeriggio, dalle ore 15:00 alle ore 17:00), su “NOTIFY”, il portale dell’ERSU di Palermo dedicato alla comunicazione istituzionale);
  • alle videochiamate su Skype, solo per appuntamento (richiedere incontro inviando email a urp@ersupalermo.it)… contatto skype ersupalermo@gmail.com.

 

Orari di apertura al pubblico:

  • dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00;
  • il mercoledì pomeriggio, dalle 15:00 alle 17:00.

 

I contatti sono disponibili su “NOTIFY”, raggiungibile dal seguente link:

https://www.ersupalermo.it/ersurisponde/contatti/

 

 

 

PRINCIPALI SCADENZE…per le altre, consultare il bando!

 

   
 4 settembre 2020 ore 14:00

Scadenza compilazione online della richiesta di partecipazione al Concorso

 

 4 settembre 2020 ore 15:00

Scadenza validazione online, tramite OTP, della richiesta di partecipazione a concorso

 

 1 ottobre 2020

Pubblicazione elenco dei partecipanti a concorso

 

 Dalle ore 9:00 del 2 ottobre 2020 alle ore 14:00 del 12 ottobre 2020

Periodo presentazione del modulo online di rettifica/integrazione dati dichiarati nella richiesta di partecipazione al concorso

 

 Entro 19 ottobre 2020

Pubblicazione graduatorie “Servizio abitativo

 

 26 ottobre 2020

Scadenza trasferimento delle richieste provenienti da altri Enti

 

 Entro il 31 ottobre 2020

Pubblicazione graduatorie “Borse di studio

 

 Dal 1° novembre 2020 alle ore 14:00 del 31 marzo 2021

Periodo di presentazione online della “Dichiarazione di locazione” per l’acquisizione dello status di “fuori sede

 

 Entro le ore 14:00 del 30 aprile 2020

Scadenza regolarizzazione della richiesta di partecipazione a concorso (caricamento/upload del documento d’identità e dell’eventuale documentazione aggiuntiva prevista dal bando nel “Fascicolo”, disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti).

ATTENZIONE: coloro i quali accedono al portale con le credenziali SPID non hanno necessità di caricare il documento d’identità.

 

 

 

 

 

CHI PUO’ PARTECIPARE AL CONCORSO

 

Possono partecipare al concorso tutti gli studenti e le studentesse che sono iscritti o che intendono iscriversi per l’a.a. 2020/21…

…alle seguenti Istituzioni Universitarie afferenti l’ERSU di Palermo:

  • Università degli Studi di Palermo
  • LUMSA di Palermo – Dipartimento di Giurisprudenza
  • Accademia di BB.AA. di Palermo
  • Accademia di BB.AA. “Kandinskij” di Trapani
  • Accademia di BB.AA. e del Restauro “Abadir” di San Martino delle Scale
  • Accademia di BB.AA. “Michelangelo” di Agrigento
  • Conservatorio di Musica “Scarlatti” di Palermo, già “V. Bellini”
  • Conservatorio di Musica “Scontrino” di Trapani
  • Istituto Musicale “Toscanini” di Ribera

…e per le seguenti tipologie di corso:

  • corsi di laurea triennale, laurea magistrale a ciclo unico e laurea magistrale biennale (nuovo ordinamento)
  • corsi di dottorato di ricerca purché non retribuiti
  • scuole di specializzazione (ad eccezione di quelli dell’area medica di cui al D.Lgs. 17 agosto 1999 n. 368) purché non retribuiti
  • corsi dell’Alta Formazione Artistica e dell’Alta Formazione Musicale cui si accede esclusivamente mediante il possesso del titolo di diploma di scuola media superiore.

 

In deroga a quanto sopra previsto, possono partecipare al concorso anche:

  1. gli iscritti con riserva al primo anno della magistrale anche se non ancora laureati alla triennale;
  2. i laureandi (coloro i quali dovrebbero laurearsi entro la sessione straordinaria a.a. 2019/20 e che pertanto non intendono iscriversi per l’a.a. 2020/21).

Entro le ore 14:00 del 30 aprile 2021, quest’ultime categorie di studenti, a pena esclusione dal concorso, dovranno comunicare eventuali variazioni circa la carriera universitaria (iscrizione a.a. 2020/21, conseguimento laurea, ecc…) inviando email a uob1@ersupalermo.it.

 

 

 

Importante per le future “matricole”:

E’ possibile partecipare al concorso anche se non si è immatricolati o non si conosce l’esito dei test di ammissione ai corsi a numero programmato o non sono stati ancora sostenuti i test.

 

 

 

COME FARE PER PARTECIPARE AL CONCORSO (RICHIEDERE LA BORSA DI STUDIO E IL SERVIZIO ABITATIVO)

 

Per partecipare al concorso, è necessario eseguire la seguente procedura:

  1. registrarsi al portale studenti dell’Università degli Studi di Palermo (qualora non registrati);
  2. accedere dal sito istituzionale ersupalermo.it alla sezione “ersuonline” del portale studenti con le credenziali rilasciate dall’Unipa (è possibile accedere con le credenziali SPID);
  3. compilare il modulo online per la richiesta di partecipazione ai benefici utilizzando l’apposita applicazione entro le ore 14:00 del 4 settembre 2020
  4. confermare i dati inseriti, generare OTP e attendere SMS con codice per la validazione degli stessi entro le ore 14:00 del 4 settembre 2020
  5. validare i dati inseriti nella richiesta benefici inserendo nell’apposito campo (entro 60 minuti dalla ricezione) il codice OTP ricevuto via SMS entro le ore 15:00 del 4 settembre 2020.

 

 

Importante:

–      Il codice OTP sarà inviato al numero di cellulare indicato in fase di registrazione al portale studenti.

–      Il codice OTP inutilizzato entro 60 minuti non sarà più valido e sarà necessario generarne altro per la validazione della richiesta di partecipazione al concorso.

 

La richiesta benefici, validata mediante OTP ed inviata esclusivamente online, ai fini concorsuali deve essere regolarizzata entro il 30 aprile 2021.

 

Per regolarizzare la domanda di partecipazione al concorso, è necessario eseguire la seguente procedura:

  1. accedere all’applicazione internet predisposta dall’Ente nel sito istituzionale http://ersuonline.ersupalermo.it;
  2. compilare online il form relativo all’acquisizione dei dati relativi alla singola documentazione aggiuntiva (ad esempio, per il documento d’identità, è necessario indicare data di rilascio, data di scadenza, comune che ha rilasciato il documento, ecc…);
  3. scannerizzare ogni documento in un file pdf della dimensione massima di 2 MB, (es. copia fronte/retro del documento d’identità, certificazione che attesti invalidità, ecc…);
  4. caricare (upload) il suddetto file pdf.

 

Nota informativa

I richiedenti benefici devono caricare (upload), tramite apposita procedura online disponibile nella sottosezione denominata “FASCICOLO” all’uopo creata nella homepage dei servizi “ersuonline” del portale studenti, la copia del documento d’identità e l’eventuale documentazione aggiuntiva (singoli file in formato pdf) per la regolarizzazione della domanda di borsa di studio. Essa sarà ritenuta valida per l’accesso a tutti i benefici/servizi erogati dall’Ente.

Esempio:

  • copia fronte/retro del documento d’identità (TUTTI i partecipanti al concorso tranne coloro i quali accedono con le credenziali di SPID);
  • copia del permesso di soggiorno (per gli studenti stranieri)
  • copia della documentazione attestante l’invalidità (per chi richiede benefici riservati);
  • copia documentazione attestante la situazione reddituale/patrimoniale per ISEE parificato (per gli studenti con nucleo familiare all’estero);

 

Nota importante per i “fuori sede” relativamente al servizio abitativo

Durante la compilazione online sarà possibile richiedere, oltre alla borsa di studio, anche il servizio abitativo che consiste nell’assegnazione di un posto letto gratuito presso una delle residenze universitarie gestite dall’Ente.

Successivamente, sarà possibile optare per l’alloggio privato (se in possesso di regolare contratto di affitto registrato), presentando la Dichiarazione di locazione”, dal 1° novembre 2020 al 31 marzo 2021, nelle modalità previste dal bando ed acquisire lo status di “fuori sede”.

Agli assegnatari di borsa di studio che avranno richiesto il servizio abitativo e avranno presentato la “Dichiarazione di locazione”, sarà concessa una quota monetaria relativa al servizio abitativo (impropriamente detto “contributo alloggio”), anche se, successivamente, avranno rinunciato al posto letto o saranno dichiarati decaduti dal posto letto.

ATTENZIONE: anche coloro i quali frequentano sedi di corsi di laurea prive di residenze universitarie (Agrigento, Trapani, Marsala e Ribera) dovranno richiedere il servizio abitativo per avere riconosciuta (se assegnatari di borsa di studio e se avranno presentato regolare “Dichiarazione di locazione”) l’alternativa quota monetaria relativa al servizio abitativo.

 

 

Eventuale documentazione aggiuntiva da allegare alla domanda di partecipazione al concorso

 

Alcune categorie di richiedenti benefici sono tenuti a caricare (entro le ore 14:00 del 30 aprile 2021) sul “Fascicolo”, sezione appositamente creata nella pagina personale del portale studenti, oltre alla copia del documento d’identità, la seguente documentazione aggiuntiva:

  • Persone con disabilità – Copia della certificazione medica, rilasciata dall’amministrazione pubblica competente, attestante il livello di invalidità non inferiore al 66% o le condizioni di disabilità grave di cui all’art.3 comma 3 della legge 5 febbraio 1992 n. 104 o il disturbo specifico dell’apprendimento di cui alla L. 170/2010;
  • Soggetti stranieri extracomunitari – Copia del permesso di soggiorno in corso di validità (o copia dell’avvenuto versamento per il suo rinnovo) ed eventuale calcolo dell’ISEEU/ISPEU parificato;
  • Soggetti stranieri provenienti da paesi poveri (D.M. 11 giugno 2019) – Copia del permesso di soggiorno in corso di validità (o copia dell’avvenuto versamento per il suo rinnovo) e Certificazione della Rappresentanza italiana nel paese di provenienza, che attesti di non appartenere ad una famiglia notoriamente di alto reddito ed elevato livello sociale;
  • Apolidi – Attestazione rilasciata dal Tribunale Civile;
  • Rifugiati politici, aventi diritto alla protezione internazionale – Attestazione rilasciata dalla Commissione del Ministero dell’Interno;
  • Soggetti stranieri figli di emigrati siciliani all’estero – Certificato di residenza estero proprio e della famiglia d’origine ed eventuale calcolo dell’ISEEU/ISPEU parificato;
  • Orfani di vittime del lavoro – Attestazione rilasciata dall’INAIL;
  • Orfani per motivi di mafia – Attestazione rilasciata dalla Prefettura competente;
  • Vittime dell’usura o figli di vittime dell’usura – Documentazione rilasciata dalle autorità competenti;
  • Orfani o soggetti privi di responsabilità genitoriale a seguito di provvedimento del Tribunale, ospiti o ospitati da strutture di accoglienza pubbliche o private – Documentazione rilasciata dalla struttura competente.

 

 

 

Importante:

I documenti prodotti dagli stranieri, rilasciati dalle competenti autorità del Paese e redatti in lingua straniera, dovranno essere tradotti in italiano e legalizzati secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

 

 

 

 

 

ASSISTENZA TECNICA E RISPOSTE AI QUESITI DURANTE LA COMPILAZIONE E LA VALIDAZIONE DELLA RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO

 

 

 

Per chiarimenti e/o informazioni contattare l’Ufficio Concorsi e Benefici cliccando sul link attivo, posto in basso della pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti, e compilare il form proposto (al fine di evitare equivoci, formulare bene le domande)

 

Per problemi tecnici contattare il Supporto Tecnico cliccando sul link attivo posto in basso della pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti e compilare il form proposto (al fine di evitare equivoci, formulare bene il problema riscontrato)

 

 

 

 

L’assistenza tecnica e le risposte ai quesiti inviati saranno garantite

fino alle ore 13:00 del 4 settembre 2020

 

 

 

Importante:

ü Le domande inoltrate con mezzi diversi dalla procedura online sopra descritta saranno escluse dal concorso

ü Dopo la validazione della richiesta di partecipazione al concorso, ed entro le 24 ore successive, l’interessato riceverà sulla casella di posta elettronica indicata in fase di registrazione, la ricevuta di avvenuta protocollazione (indicare in fase di registrazione al portale una casella di posta elettronica valida)

ü I partecipanti al concorso che intendono rettificare i dati di una domanda già inoltrata, dovranno annullarla e ripetere l’intera procedura con le medesime modalità. L’ultima domanda inoltrata sarà quella ritenuta valida ai fini del concorso.

 

 

 

TRASFERIMENTO “IN ENTRATA” DELLA DOMANDA DI BORSA DI STUDIO PRESENTATA PRESSO ALTRI ENTI

 

Chi volesse trasferire all’ERSU di Palermo la propria domanda di borsa di studio presentata presso altri Enti per il diritto allo studio, dovrà farne richiesta all’Ente di appartenenza che, a sua volta, dovrà far pervenire la domanda e la documentazione a corredo esclusivamente a mezzo PEC al seguente indirizzo di posta elettronica protocollo@pec.ersupalermo.it, entro il 26 ottobre 2020 a pena di esclusione, con oggetto “Trasferimento richiesta benefici A.A. 2020/21”, a condizione che la domanda di partecipazione originaria sia stata presentata entro il 4 settembre 2020, fatta eccezione per i corsi di laurea per i quali è prevista una graduatoria nazionale.

 

ü Importante:

ü Qualora la richiesta di trasferimento “in entrata” dovesse pervenire successivamente alla data di pubblicazione della graduatoria del servizio abitativo, questo beneficio non potrà essere concesso.

ü L’Ente declina ogni responsabilità se la documentazione dovesse pervenire oltre la data su indicata.

 

 

TRASFERIMENTO “IN USCITA” DELLA DOMANDA DI BORSA DI STUDIO PRESENTATA ALL’ERSU PALERMO

 

Chi volesse trasferire presso altri Enti per il diritto allo studio, la propria domanda di borsa di studio presentata all’ERSU di Palermo, dovrà farne richiesta utilizzando apposita applicazione online disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti ed eseguire la seguente procedura:

  1. accedere dal sito istituzionale ersupalermo.it alla sezione “ersuonline” del portale studenti;
  2. compilare il modulo per la richiesta di trasferimento in uscita;
  3. confermare i dati inseriti, generare OTP e attendere SMS con codice per la validazione degli stessi;
  4. validare i dati inseriti nella richiesta benefici inserendo nell’apposito campo (entro 60 minuti dalla ricezione) il codice OTP ricevuto via SMS.

L’ERSU di Palermo provvederà d’ufficio alla trasmissione della stessa presso l’Ente di destinazione declinando ogni responsabilità nel caso in cui non dovesse essere accolta.

 

 

REQUISITO ECONOMICO-PATRIMONIALE PER PARTECIPARE AL CONCORSO

 

Possono partecipare al concorso coloro i quali sono in possesso dell’Attestazione ISEE in corso di validità con specifico riferimento alle prestazioni per il diritto allo studio universitario.

Saranno esclusi dal concorso coloro i quali avranno il valore ISEE e/o l’ISPE superiore ai limiti:

  • ISEE – Indicatore della Situazione Economica Equivalente superiore a € 20.626,32
  • ISPE – Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente superiore a € 51.361,58

 

 

 

 

ATTENZIONE:

Nell’Attestazione ISEE è riportato l’ISP-Indicatore della Situazione Patrimoniale invece che l’ISPE-Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente.

Per calcolare l’ISPE e controllare se il proprio valore rientra nei limiti previsti dal bando, basta applicare la seguente formula:

ISPE = ISP/Scala di equivalenza

 

La scala di equivalenza è riportata nella rpima pagina dell’attestazione ISEE.

L’applicazione online, collegata con la banca dati INPS, durante la compilazione della domanda di partecipazione al concorso, proporrà l’ultima DSU – Dichiarazione Sostitutiva Unica presentata all’INPS, completa ed attestata. E’ possibile confermarla o modificarla, sovrascrivendo i campi precompilati Protocollo DSU e Codice Fiscale Dichiarante.

 

 

 

 

Importante:

ü Chi si avvarrà di Attestazione ISEE recante l’annotazione delle difformità, dovrà presentare idonea documentazione, rilasciata dall’intermediario (Banca, Poste Italiane, altro) che ha comunicato i rapporti finanziari all’Agenzia delle Entrate, per comprovare la completezza e veridicità dei dati indicati nella dichiarazione (consultare la tabella 16 in appendice al bando…significa che devono dimostrare che la giacenza media del patrimonio mobiliare omesso sia uguale a zero o che i conto correnti, i libretti postali, ecc… annotati nell’attestazione ISEE siano inesistenti o siano stati estinti. Se la giacenza media del patrimonio mobiliare omesso è maggiore di zero o i conti corrente, i libretti postali, ecc… annotati nell’attestazione ISEE sono ancora attivi e non sono stati estinti, rivolgersi immediatamente ai CAF per la rettifica dell’Attestazione ISEE;

ü Qualora gli interessati, pur avendo richiesto l’attestazione ISEE per prestazioni per il diritto allo studio universitario, non siano ancora in possesso della stessa all’atto della compilazione della domanda, cinque giorni prima della scadenza dei termini per la partecipazione al concorso (dalle ore 9:00 del 30/8/2020), potranno indicare nella richiesta online gli estremi della ricevuta (Protocollo Mittente/protocollo CAF), rilasciata dal CAF, attestante l’avvenuta presentazione della DSU, ai fini del rilascio dell’attestazione ISEE, ma dovranno comunicare all’Ente, entro e non oltre entro il termine previsto dal bando (durante il periodo di presentazione della richiesta rettifica/integrazione dati), pena l’esclusione dal concorso, il protocollo DSU dell’Attestazione ISEE rilasciata;

ü Chi avrà compilato la domanda online indicando solo gli estremi della suddetta ricevuta e non avrà provveduto ad integrare le informazioni durante il periodo di presentazione delle richieste di rettifica/integrazione, sarà escluso dal concorso per la impossibilità di valutare il possesso delle condizioni economiche previste dal bando;

ü Lo studente straniero è tenuto a presentare il calcolo dell’ISEEU/ISPEU parificato (rivolgersi ai CAF per la determinazione) entro le ore 14:00 del 12 ottobre 2020 (termine ultimo delle rettifiche ed integrazione dati). In base alla nazione in cui sono prodotti i redditi ed è disponibile il patrimonio della famiglia d’origine, è necessario allegare, altresì, alla richiesta di Borsa di studio, la documentazione rilasciata dalle competenti Autorità del Paese, tradotta in italiano e legalizzata, se prevista. Lo studente straniero è sempre obbligato a dichiarare anche i redditi e il patrimonio eventualmente posseduti in Italia dal proprio nucleo familiare.

ü Lo studente straniero residente in Italia, senza redditi e patrimonio all’estero, essendo equiparato agli studenti italiani, dovrà essere in possesso dell’Attestazione ISEE per le prestazioni per il diritto allo studio universitario.

ü Qualora gli interessati, pur avendo richiesto il calcolo dell’ISEEU/ISPEU parificato, non siano in possesso dello stesso all’atto della compilazione della domanda, cinque giorni prima della scadenza dei termini per la partecipazione al concorso (dalle ore 9:00 del 30/8/2020), potranno indicare, durante la compilazione online della richiesta benefici, il solo codice fiscale del dichiarante ma dovranno comunque comunicare all’Ente, entro e non oltre le ore 14:00 del 12 ottobre 2020 (termine previsto dal bando per la presentazione delle rettifiche/integrazioni dati dichiarati), a pena esclusione dal concorso, i valori ISEEU/ISPEU parificato.

ü Ai fini della corretta definizione del nucleo familiare si rimanda a quanto previsto dalla normativa vigente (alcune indicazioni sono riportate in appendice al bando).

 

 

 

DEFINIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE AI FINI ISEE

 

Il nucleo familiare è definito ai sensi del D.P.C.M. 5/12/2013, n. 159, art. 3 e della Circolare INPS 18/12/2014 n. 171.

 

  • Ai fini delle prestazioni per il diritto allo studio, il nucleo familiare dei soggetti richiedenti benefici è composto dagli stessi e da tutti coloro i quali risultano inclusi nello stato di famiglia anagrafico alla data di presentazione della domanda, anche se non legati da vincoli di parentela, nonché componenti a carico IRPEF anche se non conviventi con la famiglia di origine;
  • I richiedenti benefici che risiedono con i nonni, zii, fratelli e/o altro, sono “attratti” nel nucleo familiare dei genitori;
  • In caso di separazione o divorzio il nucleo familiare del richiedente i benefici è integrato con quello del genitore che percepisce gli assegni di mantenimento;
  • Nel caso in cui i genitori facciano parte di due diversi nuclei, in assenza di separazione o divorzio, il nucleo familiare del richiedente benefici è integrato con quelli di entrambi i genitori.

 

  • Per i corsi di dottorato di ricerca, il richiedente benefici ha la facoltà di dichiarare un nucleo familiare “ristretto” composto da sé stesso, coniuge e/o figli, se presenti (DPCM n. 159/2013).

 

– Lo studente autonomo è riconosciuto tale se in possesso di entrambi i seguenti requisiti:

  1. a) residenza esterna all’unità abitativa della famiglia di origine, da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda, in alloggio non di proprietà di un suo membro;
  2. b) redditi da lavoro dipendente o assimilati fiscalmente dichiarati, da almeno due anni, non inferiori di norma a € 6.500,00 con riferimento ad un nucleo familiare di una sola persona.

In assenza anche di uno solo dei suddetti requisiti, lo studente è “attratto” nel nucleo familiare di origine.

 

  • Lo studente coniugato e/o avente figli e non avente le condizioni per essere considerato “studente autonomo” (limitatamente al punto b, redditi da lavoro dipendente o assimilati fiscalmente dichiarati, da almeno due anni, non inferiori di norma a € 6.500,00 anche se prodotti dal coniuge), ai fini dell’accesso alle prestazioni per il diritto allo studio universitario, deve essere comunque essere “attratto” nel nucleo familiare di origine senza eventuali coniuge e/o figli.

 

 

 

 

REQUISITO DI MERITO PER PARTECIPARE AL CONCORSO

 

Per consentirne la partecipazione al concorso anche agli studenti che, in conseguenza delle difficoltà poste negli studi universitari dall’emergenza COVID, non sono riusciti a raggiungere il merito nell’a.a. 2019/2020, l’ERSU di Palermo ha adottato un bando unico con due linee di intervento (LINEA A e LINEA B… modalità procedurale proposta dall’ANDISU), per la gestione di tale misura straordinaria.

Limitatamente agli studenti e alle studentesse che intendono iscriversi per l’a.a. 2020/21 ad anni successivi al primo, possono fare domanda sulla:

  • Linea A coloro che sono in possesso del requisito di merito previsto dall’art. 9 del bando, ossia, hanno conseguito il numero di crediti previsti al10 agosto 2020 (come da tabelle 5.1, 5.2, 5.3 e 5.4 in appendice al bando);
  • Linea B coloro che sono in possesso del requisito di merito ridotto del cosiddetto “Bonus Covid”, ossia, hanno conseguito un numero di crediti ridotti rispetto a quelli previsti dalla LINEA A. In pratica, i cfu minimi per partecipare al concorso, riportati nelle tabelle di merito LINEA A (tabelle 5.1, 5.2, 5.3 e 5.4 in appendice al bando), sono ridotti di 5 cfu per gli iscritti UNIPA e LUMSA e di 10 cfu per gli iscritti AFAM.

 

Esempio di studente UNIPA/LUMSA di 2° anno

Requisito di merito richiesto: I CFU minimi per richiedere la borsa di studio, così come previsto dal DPCM 9 aprile 2001 (LINEA A – standard), sono n. 25. Invece, i CFU minimi ridotti in conseguenza delle difficoltà poste dall’emergenza Covid per richiedere la borsa di studio, così come proposto dall’ANDISU (LINEA B – ridotta covid), sono n. 20 (ossia, 5 cfu in meno).

  1. Nel caso in cui avesse 25 cfu o più di 25, sarà inserito automaticamente nella graduatoria LINEA A (studenti con priorità assegnazione dei benefici);
  2. Nel caso in cui avesse da 20 a 24 cfu, sarà inserito automaticamente nella graduatoria LINEA B (studenti con assegnazione dei benefici solo dopo esaurimento graduatoria LINEA A). Ma attenzione, potrebbe, a sua scelta, decidere di utilizzare il BONUS (per il 2° anno avrà a disposizione 5 punti), raggiungere la quota minima di 25, ed essere inserito nella graduatoria LINEA A (studenti con priorità assegnazione dei benefici);
  3. Nel caso in cui avesse da 15 a 19 cfu, dovrà utilizzare necessariamente il BONUS (per il 2° anno avrà a disposizione 5 punti) per raggiungere la quota minima di 20 (cfu minimi ridotti covid) ed essere inserito automaticamente nella graduatoria LINEA B (studenti con assegnazione dei benefici solo dopo esaurimento graduatoria LINEA A);
  4. Nel caso in cui avesse meno di 15 cfu, non potrà richiedere la borsa di studio per merito insufficiente (anche a volere utilizzati tutti i punti BONUS non raggiungerebbe il requisito di merito ridotto covid).

 

Esempio di studente AFAM di 2° anno

Requisito di merito richiesto: I CFU minimi per richiedere la borsa di studio, così come previsto dal DPCM 9 aprile 2001 (LINEA A – standard), sono n. 25. Invece, i CFU minimi ridotti in conseguenza delle difficoltà poste dall’emergenza Covid per richiedere la borsa di studio, così come proposto dall’ANDISU (LINEA B – ridotta covid), sono n. 15 (ossia, 10 cfu in meno).

  1. Nel caso in cui avesse 25 cfu o più di 25, sarà inserito automaticamente nella graduatoria LINEA A (studenti con priorità assegnazione dei benefici);
  2. Nel caso in cui avesse da 20 a 24 cfu, sarà inserito automaticamente nella graduatoria LINEA B (studenti con assegnazione dei benefici solo dopo esaurimento graduatoria LINEA A). Ma attenzione, potrebbe, a sua scelta, decidere di utilizzare il BONUS (per il 2° anno avrà a disposizione 5 punti), raggiungere la quota minima di 25, ed essere inserito nella graduatoria LINEA A (studenti con priorità assegnazione dei benefici);
  3. Nel caso in cui avesse da 15 a 19 cfu, sarà inserito automaticamente nella graduatoria LINEA B (studenti con assegnazione dei benefici solo dopo esaurimento graduatoria LINEA A);
  4. Nel caso in cui avesse da 10 a 14 cfu, dovrà utilizzare necessariamente il BONUS (per il 2° anno avrà a disposizione 5 punti) per raggiungere la quota minima di 15 (cfu minimi ridotti covid) ed essere inserito automaticamente nella graduatoria LINEA B (studenti con assegnazione dei benefici solo dopo esaurimento graduatoria LINEA A);
  5. Nel caso in cui avesse meno di 10 cfu, non potrà richiedere la borsa di studio per merito insufficiente (anche a volere utilizzati tutti i punti BONUS non raggiungerebbe il requisito di merito ridotto covid).

 

ATTENZIONE:

  • Saranno stilate due graduatorie separate: la linea A e la linea B.
  • Si finanziano prioritariamente tutti gli idonei della Linea A; a seguire, nei limiti delle risorse rimanenti, gli idonei della Linea B.

 

Iscritti al primo anno dei corsi di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico

I requisiti di merito saranno valutati ex post (per mantenere i benefici concessi è necessario raggiungere almeno 15 cfu entro il 10 agosto 2021 e almeno 20 cfu entro il 30 novembre 2021…consultare la tabella 4 in appendice al bando).

 

Iscritti al primo anno dei corsi di specializzazione e di dottorato di ricerca

Per gli iscritti al primo anno dei corsi di specializzazione e di dottorato di ricerca, il requisito di merito necessario è quello previsto dai rispettivi ordinamenti didattici.

 

Iscritti ad anni successivi al primo (LINEA A)

Consultare le tabelle 5.1, 5.2, 5.3, 5.4 in appendice al bando (saranno considerati validi i CFU registrati sul piano di studi con data non successiva al 10 agosto 2020).

 

ATTENZIONE:

–      Ai fini della determinazione dell’anno di corso di appartenenza e del merito richiesto, i soggetti partecipanti al concorso saranno valutati a partire dalla prima immatricolazione o reimmatricolazione;

–      Il requisito di merito necessario per partecipare al concorso (sia LINEA A che LINEA B) è reso disponibile durante la compilazione online della richiesta benefici;

–      Consultare le LINEE GUIDA per la corretta determinazione del merito in appendice al bando

 

Gli iscritti ad anni successivi al primo dei corsi di specializzazione e di dottorato di ricerca

Il requisito di merito necessario è quello previsto dai rispettivi ordinamenti didattici.

 

Studenti e studentesse in possesso della laurea triennale che si iscrivono ad un corso di laurea magistrale a ciclo unico e ammessi al quarto anno

Durante la procedura online dovranno selezionare nella sezione “Condizione particolare” la voce “PROSECUZIONE LAUREA”.

Ai fini del merito, gli studenti e le studentesse che accedono al quarto anno saranno valutati secondo quanto previsto per gli iscritti al primo anno (per ISEE); mentre coloro i quali accedono al quinto anno e successivi, secondo quanto previsto per gli iscritti ad anni successivi al primo.

 

Bonus

Qualora i richiedenti benefici, iscritti ai corsi di laurea o laurea magistrale a ciclo unico, non abbiano conseguito il numero minimo di crediti previsto per partecipare al concorso, ai fini del conseguimento del requisito di merito, potranno utilizzare, in aggiunta ai crediti effettivamente conseguiti, un “bonus” (per i dettagli consultare art. 9 al bando).

Il bonus non può essere utilizzato dagli iscritti ai corsi di specializzazione e dottorato.

 

Persone con disabilità in condizioni di gravità, di cui all’art.3 comma 3 della L. 104/92 o con invalidità non inferiore al 66%, di cui all’art. 14 del DPCM 9 aprile 2001 o con disturbi specifici dell’apprendimento, di cui alla L. 170/2010

Per le persone in condizioni di disabilità grave, di cui all’art. 3 comma 3 della L. 104/92, o con invalidità non inferiore al 66%, di cui all’art. 14 del DPCM 9 aprile 2001, o affette da disturbi specifici dell’apprendimento, di cui alla L. 170/2010, il requisito di merito è ridotto del 40% (anche i punti bonus sono ridotti del 40%) .

 

 

Iscritti ad anni successivi al primo in possesso del requisito di merito ridotto del “Bonus COVID” (Linea B)

Gli iscritti ad anni successivi al primo, al momento della presentazione della domanda, dovranno essere in possesso di un numero minimo ridotto di CFU per essere ammessi al concorso alla Linea B.

 

Il requisito di merito standard, riportato nelle tabelle 5.1, 5.2, 5.3 e 5.4, è ridotto di 5 cfu per gli studenti UNIPA/LUMSA e di 10 cfu per gli studenti AFAM.

 

Ai fini del raggiungimento del requisito di merito ridotto (LINEA B), è possibile utilizzare, in aggiunta ai crediti effettivamente conseguiti, il bonus, se disponibile.

 

 

 

PRINCIPALI MOTIVI DI ESCLUSIONE…per gli altri, consultare il bando!

 

Saranno esclusi dal concorso coloro i quali:

  • sono in possesso di titolo di studio (anche se conseguito all’estero, purché riconosciuto dall’Istituzione Universitaria) di livello pari o superiore al corso di studio di nuova iscrizione e per il quale richiedono benefici (es. sono in possesso di laurea triennale e intendo iscrivermi ad un’altra triennale; sono in possesso di laurea magistrale e intendo iscrivermi ad un corso di laurea triennale; ecc…);
  • si iscrivono a tempo parziale o frequentano corsi singoli;
  • non sono in possesso dei requisiti di merito ed economico-patrimoniali previsti dal bando;
  • hanno già usufruito di benefici per lo stesso anno di corso;
  • non hanno validato con OTP la richiesta benefici;
  • non hanno sanato, entro il periodo previsto per la presentazione del modulo di rettifica/integrazione dati, le irregolarità rilevate d’ufficio e pubblicati negli elenchi dei partecipanti al concorso;
  • risultano morosi, ossia, coloro i quali sono stati revocati benefici per anni accademici precedenti e che non hanno provveduto alla restituzione delle somme percepite (Borsa di studio e altri benefici monetari e non);
  • ..

 

 

PRINCIPALI MOTIVI DI REVOCA DEI BENEFICI…per gli altri, consultare il bando!

 

Saranno revocati i benefici attribuiti a coloro i quali:

  • non risulteranno regolarmente iscritti per l’anno accademico 2019/20 entro la data del 30 aprile 2021 (per le eccezioni consultare il bando);
  • si trasferiscono ad altro Ateneo nel corso dell’anno accademico 2020/21;
  • rinunciano agli studi nel corso dell’anno accademico 2019/20 in data anteriore al 30 Aprile 2021;
  • non regolarizzano la richiesta benefici entro il 30 aprile 2021;
  • risulteranno, dopo la pubblicazione delle graduatorie, non in possesso del requisito di economico/patrimoniale o di merito previsti dal bando;
  • non avranno raggiunto il requisito di merito previsto, limitatamente ai richiedenti benefici di primo anno;
  • sono beneficiari di borse o altre provvidenze bandite per l’anno accademico 2020/21;
  • gli studenti che vengano meno all’invito dell’Amministrazione a presentare ulteriori chiarimenti a conferma delle dichiarazioni rese entro i termini previsti;
  • ecc…

 

 

 

PUBBLICAZIONE DEGLI ELENCHI DEI PARTECIPANTI

 

Entro l’1 ottobre 2019 saranno pubblicati gli elenchi dei partecipanti al concorso con gli esiti della fase istruttoria della richiesta benefici.

Nelle note saranno riportati eventuali motivi di sospensione o di esclusione dal concorso.

A partire dalle ore 9:00 di giorno 2 e fino alle ore 14:00 del 12 ottobre 2020 sarà possibile sanare le irregolarità rilevate o, in generale, rettificare/integrare i dati dichiarati nella richiesta benefici, per come meglio specificato nel paragrafo successivo.

 

ATTENZIONE:

Per la privacy, sia nelle graduatorie che nell’elenco dei partecipanti al concorso, i nominativi dei richiedenti benefici è sostituito dal numero di pratica…esso è riportato in alto a destra della domanda di borsa di studio.

 

 

 

RETTIFICHE/INTEGRAZIONI DATI DICHIARATI NELLA RICHIESTA BENEFICI

 

Eventuali rettifiche/integrazioni dai dati personali o delle dichiarazioni rese, potranno essere effettuate presentando online, tramite applicazione disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti, il “Modulo di rettifica/integrazione dati”, dalle ore 9:00 del 2 ottobre 2020 alle ore 14:00 del 12 ottobre 2020.

Per presentare il “Modulo di rettifica/integrazione”, i richiedenti benefici dovranno eseguire la seguente procedura:

  1. accedere dal sito istituzionale www.ersupalermo.it alla sezione “ersuonline” del portale studenti;
  2. compilare il modulo online entro le ore 14:00 del 12 ottobre 2020
  3. confermare i dati inseriti, generare OTP e attendere SMS con codice per la validazione degli stessi
  4. validare i dati inseriti nella richiesta benefici inserendo nell’apposito campo (entro 60 minuti dalla ricezione) il codice OTP ricevuto via SMS entro le ore 15:00 del 12 ottobre 2020

 

 

Importante:

–      Il codice OTP sarà inviato al numero di cellulare indicato in fase di registrazione al portale studenti.

–      Il codice OTP inutilizzato entro 60 minuti non sarà più valido e sarà necessario generarne altro per la validazione della richiesta di partecipazione al concorso.

 

Fino alle ore 13:00 del 12 ottobre 2020 sarà garantita l’assistenza tecnica e le risposte ai quesiti inviati tramite modulo disponibile in basso alla pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti.

 

 

PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE

 

L’esito del concorso è definito attraverso la pubblicazione delle graduatorie (distinte Linea A e Linea B).

Nello specifico:

  • Entro il 19 ottobre 2020 sarà pubblicata la graduatoria “servizio abitativo”;
  • Entro il 31 ottobre 2020 sarà pubblicate le graduatorie “Borse di studio”;
  • Entro il 31 dicembre 2020 saranno designati gli assegnatari di borsa di studio (priorità LINEA A);
  • Entro il 31 maggio 2020, saranno pubblicate le graduatorie assestate “Borse di studio” anni successivi al primo (in pratica, fermo restando il numero degli assegnatari di borsa di studio, saranno depennati dalla graduatoria gli esclusi dal concorso con possibilità di eventuali lievi scorrimenti delle graduatorie);
  • Entro il 31 marzo 2021; saranno pubblicate le graduatorie assestate “Borse di studio” primo anno (anche in questo caso, fermo restando il numero degli assegnatari di borsa di studio, saranno depennati dalla graduatoria gli esclusi dal concorso con possibilità di eventuale lieve scorrimento della graduatoria).

 

ATTENZIONE:

Ai fini della privacy, sia nelle graduatorie che nell’elenco dei partecipanti al concorso, il nominativo dei richiedenti benefici è sostituito dal numero di pratica, posto in alto a destra della domanda di borsa di studio (es. 2020000000).

 

 

 

DICHIARAZIONE DI LOCAZIONE

 

Gli assegnatari e gli idonei non assegnatari di Borsa di Studio che vorranno acquisire lo status di “fuori sede” (con esclusione degli “in sede” e dei “pendolari” residenti nei comuni indicati nelle tab. 11.1 e 11.2 in appendice e degli assegnatari di posto letto) sono tenuti a presentare la “Dichiarazione di locazione”.

Essa è un’autocertificazione con la quale il richiedente benefici dichiara:

  • di alloggiare, per motivi di studio, nella città sede del corso di laurea frequentato;
  • di essere intestatario o co-intestatario di un contratto di affitto, a titolo oneroso, regolarmente registrato all’Agenzia delle Entrate e che copra un periodo di almeno 10 mesi, compreso fra il 1° Settembre 2020 e il 31 ottobre 2021.

Per presentare la Dichiarazione di locazione i richiedenti benefici dovranno eseguire la seguente procedura online:

  1. accedere dal sito istituzionale www.ersupalermo.it alla sezione “ersuonline” del portale studenti;
  2. compilare il modulo online entro le ore 14:00 del 31 marzo 2021
  3. confermare i dati inseriti, generare OTP e attendere SMS con codice per la validazione degli stessi
  4. validare i dati inseriti nella richiesta benefici inserendo nell’apposito campo (entro 60 minuti dalla ricezione) il codice OTP ricevuto via SMS entro le ore 15:00 del 31 marzo 2021.

 

 

Importante:

–      Il codice OTP sarà inviato al numero di cellulare indicato in fase di registrazione al portale studenti.

–      Il codice OTP inutilizzato entro 60 minuti non sarà più valido e sarà necessario generarne altro per la validazione della richiesta di partecipazione al concorso.

 

Fino alle ore 13:00 del 31 marzo 2021 sarà garantita l’assistenza tecnica e le risposte ai quesiti inviati tramite modulo disponibile in basso alla pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti.

 

Eventuale documentazione aggiuntiva (es. contratto di locazione, proroga contratto, ecc…) dovrà essere caricata nell’apposita sezione “Fascicolo” del portale studenti.

 

 

 

 

Importante:

ü gli assegnatari di borsa di studio che avranno richiesto il servizio abitativo e che avranno presentato la “Dichiarazione di locazione”, riceveranno la quota aggiuntiva alla borsa di studio relativa al servizio abitativo;

ü gli assegnatari di borsa di studio che non avranno richiesto il servizio abitativo e che avranno presentato la “Dichiarazione di locazione”, non riceveranno la quota aggiuntiva alla borsa di studio relativa al servizio abitativo ma usufruiranno, comunque, dei benefici riservati ai “fuori sede” limitatamente al servizio ristorativo.

 

 

 

 

SERVIZIO ABITATIVO

 

Come riportato nell’art. 30 del bando, l’Ente offre la possibilità ai partecipanti al bando di concorso, ad esclusione degli studenti “in sede” o “pendolari” residenti nei comuni individuati nelle tabelle 11.1 e 11.2. in appendice, di richiedere il servizio abitativo.

Il servizio abitativo può essere richiesto contestualmente alla domanda di borsa di studio oppure può essere aggiunto presentando il “Modulo di rettifica/integrazione dati”.

 

Il servizio abitativo consiste nell’assegnazione di un posto letto gratuito presso una delle residenze universitarie gestite dall’ERSU Palermo, fino ad esaurimento dei posti messi a concorso, o di altre strutture che si dovessero rendere disponibili.

Agli studenti che hanno richiesto il servizio abitativo, in possesso dei requisiti previsti dal bando, è consentito di optare tra la fruizione del posto letto o la locazione di una privata abitazione.

E’ riconosciuta la quota monetaria solamente agli studenti che hanno richiesto il servizio abitativo (devono richiedere il servizio abitativo anche gli studenti frequentanti le sedi di corso di Agrigento, Trapani, Marsala, Ribera e San Martino delle Scale, prive di residenze universitarie), che risultano assegnatari di borsa di studio e che hanno presentato la “Dichiarazione di locazione” nei termini previsti dall’art. 23, anche se:

  • hanno effettuato accettazione di posto letto ma successivamente rinunciato allo stesso per optare alla locazione di una privata abitazione;
  • hanno rinunciato al posto letto per optare alla locazione di una privata abitazione dopo la pubblicazione delle graduatorie;
  • sono stati dichiarati decaduti perché non hanno effettuato l’accettazione del posto letto (gli assegnatari del servizio abitativo) o non hanno presentato manifestazione d’interesse (gli idonei non assegnatari del servizio abitativo).

La suddetta quota monetaria, che è erogata con il saldo della borsa di studio, varia in base all’ISEE dichiarato, così come indicato nella tab. 9 in appendice al bando:

  • € 1.300,00 per gli assegnatari con ISEE inferiore o uguale ai 2/3 limite;
  • € 780,00 per gli assegnatari con ISEE superiore ai 2/3 e fino al limite.

 

 

 

SERVIZIO ABITATIVO PROVVISORIO, A TITOLO ONEROSO, PER I RICHIEDENTI BENEFICI DI PRIMO ANNO

 

Gli studenti iscritti o che intendono iscriversi per l’A.A. 2020/21 al primo anno di un corso previsto dalle istituzioni universitarie che afferiscono all’ERSU di Palermo, in attesa della pubblicazione della graduatoria, potranno chiedere l’assegnazione temporanea del posto letto a pagamento presso le residenze universitarie dell’Ente.

Gli interessati dovranno presentare richiesta accedendo alla propria pagina personale del portale dei servizi “ersuonline”, utilizzando apposita procedura, che verrà resa disponibile a partire dal 28/08/2020 fino alle ore 14:00 del 04/09/2020.

 

Successivamente sarà pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente una graduatoria in ordine di ISEE crescente delle istanze pervenute con individuazione degli assegnatari secondo disponibilità posti letto.

Coloro che beneficeranno dell’assegnazione temporanea del posto letto dovranno versare anticipatamente, la quota giornaliera di € 5,00 per un numero di giorni che va dal giorno in cui prendono possesso dell’alloggio fino al giorno della pubblicazione della graduatoria.

I pagamenti si dovranno effettuare tramite PagoPA collegandosi al seguente link https://www.ersupalermo.it/amministrazionetrasparente/pagopa/ del sito istituzionale dell’Ente.

Le eventuali spese per effettuare i pagamenti, sono a carico dello studente.

 

 

 

TERMINI E MODALITA’ DI ACCETTAZIONE DEL POSTO LETTO

 

Tutti gli assegnatari di posto letto, di primo anno e di anni successivi al primo, già ospiti e non ospiti delle Residenze Universitarie, dovranno effettuare l’accettazione del beneficio entro 10 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria del servizio abitativo, a pena di decadenza dal beneficio.

 

Coloro i quali fossero impossibilitati ad effettuare accettazione entro le date di scadenza sopra menzionate, per giustificati motivi di studio (partecipazione a programmi di mobilità internazionale) o gravi motivi personali o di salute, da giustificare con apposita documentazione, dovranno comunicarlo all’Ufficio Residenze (email residenze@ersupalermo.it), a pena di decadenza del beneficio.

 

Per effettuare l’accettazione del posto letto è necessario eseguire la seguente procedura:

  1. Accedere all’applicazione internet resa disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti;
  2. compilare i campi obbligatori dell’atto di accettazione;
  3. confermare i dati inseriti, generare OTP e attendere SMS con codice per la validazione degli stessi (ATTENZIONE: il codice OTP sarà inviato al numero di cellulare indicato in fase di registrazione al portale studenti);
  4. validare i dati inseriti nella richiesta benefici inserendo nell’apposito campo (entro 60 minuti dalla ricezione) il codice OTP ricevuto via SMS (ATTENZIONE: l’OTP inutilizzato entro 60 minuti non sarà più valido e sarà necessario generarne altro).

I richiedenti servizio abitativo devono caricare (upload), tramite apposita procedura online disponibile in un’apposita sottosezione denominata “FASCICOLO” all’uopo creata nella homepage dei servizi “ersuonline” del portale studenti, la documentazione aggiuntiva (singoli file in formato pdf) per la regolarizzazione della domanda di borsa di studio e che sarà ritenuta valida per l’accesso a tutti i benefici/servizi erogati dall’Ente.

 

Documentazione da caricare:

 

  1. certificato medico rilasciato dal medico di famiglia (convenzionato con S.S.N.) o da una qualsiasi ASP (ex ASL) in data non anteriore a 3 mesi, attestante che lo studente non soffra di malattie che pregiudichino la convivenza in comunità;
  2. ricevuta di pagamento della cauzione per il 2020/21;
  3. ricevuta di pagamento della retta alloggio 2020/21, se dovuta (vedi bando);
  4. per gli studenti extracomunitari, una fotocopia del permesso di soggiorno o una copia dell’avvenuto versamento per il suo rinnovo.

Sempre in fase di accettazione, gli assegnatari di posto letto dovranno presentarsi presso l’Ufficio Residenze dell’Ente ed esibire il documento di identità in originale, la cui copia avevano già inserito in fase di partecipazione o successivo documento in corso di validità. Inoltre i richiedenti stranieri extracomunitari dovranno presentare anche gli originali degli stessi.

 

 

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AL SERVIZIO ABITATIVO

 

Coloro i quali sono risultati idonei non assegnatari di posto letto dovranno effettuare la “Manifestazione di interesse” entro 10 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie, a pena di decadenza dal beneficio.

Per manifestare l’interesse al servizio abitativo è necessario eseguire la seguente procedura:

  1. Accedere all’applicazione internet resa disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti;
  2. compilare i campi obbligatori del form a partire dalle ore 9:00 del 20/10/2020 e fino alle ore 14:00 del 30/10/2020;
  3. confermare i dati inseriti, generare OTP e attendere SMS con codice per la validazione degli stessi (ATTENZIONE: il codice OTP sarà inviato al numero di cellulare indicato in fase di registrazione al portale studenti);
  4. validare il modulo, entro le ore 15:00 del 30/10/2020, inserendo nell’apposito campo (entro 60 minuti dalla ricezione) il codice OTP ricevuto via SMS (ATTENZIONE: l’OTP inutilizzato entro 60 minuti non sarà più valido e sarà necessario generarne altro).

 

 

 

Attenzione:

ü Gli studenti assegnatari di borsa di studio e idonei di servizio abitativo frequentanti sedi di corso prive di residenze universitarie, non devono presentare la manifestazione d’interesse.

ü Per ricevere l’importo di borsa di studio, comprensivo del valore monetizzato del posto letto non fruito, devono presentare regolare “Dichiarazione di locazione” nelle modalità e nei termini indicati nel bando.

 

 

 

RETTA DEL POSTO LETTO

 

Non pagano la retta:

  • gli idonei di Borsa di studio;
  • gli idonei di Borsa di studio iscritti al primo anno fuori corso, limitatamente al primo semestre;
  • gli idonei di Borsa di studio non iscritti per l’A.A. 2020/21, in quanto laureandi, limitatamente al primo semestre;
  • le persone con disabilità.

 

Pagano la retta:

  • gli assegnatari del posto letto che non hanno richiesto la Borsa di studio;
  • gli idonei di Borsa di studio iscritti al primo anno fuori corso (costoro effettueranno il pagamento della retta, nella misura del 50% di quanto previsto secondo la fascia di appartenenza, limitatamente all’eventuale fruizione del servizio per il secondo semestre).

 

Gli importi delle rette sono definiti nella tabella 11 in appendice.

Il pagamento si effettuerà, secondo le modalità previste dalla legge, collegandosi al  link https://www.ersupalermo.it/amministrazionetrasparente/pagopa/ del sito istituzionale dell’Ente.

Le eventuali spese di bonifico bancario sono a carico dello studente.

Gli assegnatari di posto letto sono tenuti a consegnare, all’atto dell’accettazione del posto letto, la ricevuta dell’avvenuto pagamento della retta.

 

 

 

ALCUNI MOTIVI DI DECADENZA DAL SERVIZIO…per gli altri, consultare il bando!

 

Decadono dal beneficio e quindi non hanno più diritto ad occupare il posto letto, gli assegnatari che:

  • non accettano il posto letto;
  • non si presentano per l’assegnazione del posto letto nei tempi indicati dall’Ente;
  • non presentano o presentano incompleta la documentazione richiesta per l’accettazione del posto letto;
  • rinunciano formalmente al posto letto;
  • ecc…

 

Coloro i quali sono stati dichiarati decaduti dal diritto al posto letto per i motivi suddetti, dovrà pagare la retta relativa al periodo per il quale ha usufruito del beneficio, come previsto dal bando.

 

 

 

SERVIZIO RISTORATIVO

 

Tutti i partecipanti al concorso possono usufruire fino al 31 ottobre 2021 (tranne per i laureandi che vi possono accedere fino al 5° giorno successivo alla data di conseguimento della laurea) di un certo numero di pasti equivalenti, a titolo oneroso o gratuito (il numero dei pasti varia se si è assegnatari o non assegnatari di borsa di studio, se si è “in sede”, “pendolari” o “fuori sede”) presso le mense universitarie dell’Ente.

Si accede al servizio tramite app apposita denominata MyUniAPP.

 

Nelle more della pubblicazione degli elenchi dei partecipanti al concorso, gli studenti che hanno fatto richiesta dei benefici e che sono in possesso del proprio numero di matricola, ovvero dimostrino di essere iscritti per l’A.A. 2020/21/20, potranno ottenere l’attivazione del servizio ristorazione. Ad essi sarà attribuita la fascia relativa all’ISEE dichiarato.

 

Gli studenti assegnatari di borsa di studio, iscritti in uno dei poli didattici in cui non è presente il servizio ristorazione (sede corso Ribera e Marsala), percepiranno un importo di borsa di studio maggiorato, pari a:

  • € 600,00 per gli studenti in sede e pendolari;
  • € 1.200,00 per gli studenti fuori sede.

 

Coloro i quali non hanno partecipato al concorso benefici, per richiedere accesso al servizio ristorativo dovranno eseguire la seguente procedura:

  1. Accedere all’applicazione internet resa disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti (registrarsi al primo accesso – le credenziali sono rilasciate da UNIPA o accedere con le credenziali SPID);
  2. compilare i campi obbligatori del form entro le ore 14:00 del 30 giugno 2021;
  3. confermare i dati inseriti, generare OTP e attendere SMS con codice per la validazione degli stessi (ATTENZIONE: il codice OTP sarà inviato al numero di cellulare indicato in fase di registrazione al portale studenti);
  4. validare i dati inseriti nella richiesta benefici inserendo nell’apposito campo (entro 60 minuti dalla ricezione) il codice OTP ricevuto via SMS (ATTENZIONE: l’OTP inutilizzato entro 60 minuti non sarà più valido e sarà necessario generarne altro).

I richiedenti servizio devono caricare (upload), tramite apposita procedura online disponibile in un’apposita sottosezione denominata “FASCICOLO” all’uopo creata nella homepage dei servizi “ersuonline” del portale studenti, la documentazione aggiuntiva (singoli file in formato pdf) per la regolarizzazione della domanda di borsa di studio e che sarà ritenuta valida per l’accesso a tutti i benefici/servizi erogati dall’Ente.

 

Ai fini della determinazione dell’importo da pagare per il pasto da consumare, è necessario essere in possesso di Attestazione ISEE in corso di validità per le prestazioni per il diritto allo studio universitario. Nel caso in cui non si dovesse dichiarare l’ISEE sarà attribuita d’ufficio l’ultima fascia.

Per quanto non espressamente riportato, si rimanda a quanto previsto dal vigente Regolamento del servizio ristorazione e al Tariffario pubblicato nell’apposita sezione del portale “Amministrazione Trasparente” del sito istituzionale.

 

 

 

Linee guida ai fini della corretta determinazione del merito

 

  • Nel calcolo dei crediti richiesti vanno considerati tutti quelli acquisiti, anche derivanti da prove superate con giudizio o idoneità, purché le prove risulteranno registrate sul piano di studi, dalle Segreterie studenti, con data non successiva al 10 agosto 2020;
  • Per i corsi di laurea o di specializzazione, il cui ordinamento didattico prevede moduli e/o corsi integrati, vanno presi in considerazione esclusivamente i crediti provenienti dai moduli chiusi e/o corsi integrati completi e che risulteranno registrati sul piano di studi, dalle Segreterie studenti, con data non successiva al 10 agosto 2020;
  • Le attività formative saranno considerate validi solo se registrati sul piano di studi con data non successiva al 10 agosto 2020;
  • I crediti sono validi solo se riconosciuti per il corso di studio per il quale lo studente chiede i benefici, quindi chi ha fatto passaggio di corso di laurea prima del 2020/21 non può inserire nel calcolo del merito i crediti provenienti da prove non convalidate;
  • Per i corsi di laurea UNIPA_Scuola di Medicina e Chirurgia, gli insegnamenti del gruppo ADO e i relativi CFU sostenuti in sovrannumero rispetto a quelli obbligatori previsti dall’offerta formativa (9 cfu) non saranno presi in considerazione ai fini del merito;
  • Ai fini del conseguimento del merito necessario per mantenere o accedere ai benefici, non saranno presi in considerazione i crediti eventualmente convalidati o dispensati dall’istituzione universitaria relativi alla pregressa carriera universitaria o pre accademica;
  • Non saranno presi in considerazione crediti provenienti da materie sostenute in corsi singoli, anche se convalidate e caricate sul piano di studi;
  • Non potranno essere considerati utili ai fini del merito, i crediti a qualsiasi titolo convalidati derivanti da carriere rinunciate o decadute;
  • Saranno considerati utili ai fini del merito, i crediti a qualsiasi titolo sostenuti/convalidati registrati sul piano di studio fino all’annualità precedente all’anno di corso riferito all’iscrizione a.a. 2020/21 (es. studente o studentessa che si iscriverà al 2° anno, potrà considerare validi ai fini del merito gli esami del 1° anno registrati sul piano di studi e non quelli registrati al 2° anno e successivi, anche se sostenuti entro il 10 agosto 2019;  studente o studentessa che si iscriverà al 3° anno, considererà validi ai fini del merito gli esami del 1° e del 2° anno registrati sul piano di studi e non quelli registrati al 3° anno e successivi, anche se sostenuti entro il 10 agosto 2019; ecc…
  • Gli studenti iscritti con debiti formativi, per concorrere, oltre al numero minimo di crediti richiesti, dovranno aver superato, entro il 10 agosto 2019, anche quelli relativi allo stesso debito formativo;
  • I crediti conseguiti all’estero, nell’A.A. 2018/19 nell’ambito dei programmi di mobilità internazionale, sono considerati validi solo se sostenuti entro il 10 agosto 2019 anche se saranno convalidati con data successiva;
  • I tirocini completati entro il 10 agosto 2020, sono ritenuti validi anche se saranno registrati sul piano di studi con data successiva.

 

 

 

Come si legge la tab. 11.1 in appendice al bando

 

 

Coloro i quali frequentano corsi di laurea a Palermo e risiedono a Palermo, Altofonte, Bagheria, Capaci, Casteldaccia, Ficarazzi, Isola delle Femmine, Monreale, Pioppo fraz. di Monreale, S. Flavia, Villabate sono riconosciuti “pendolari” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea ad Agrigento e risiedono a Agrigento, Aragona, Favara, Joppolo Giancaxio, Porto Empedocle sono riconosciuti “pendolari” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea a Caltanissetta e risiedono a Caltanissetta, San Cataldo sono riconosciuti “pendolari” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea ad Marsala e risiedono a Marsala, Petrosino/Strasatti sono riconosciuti “pendolari” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea a Ribera e risiedono a Ribera, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula sono riconosciuti “pendolari” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano

corsi di laurea a

Trapani e risiedono a Trapani, Erice, Paceco, Valderice sono riconosciuti “pendolari” e non  possono richiedere il servizio abitativo

 

 

 

Come si legge la tab. 11.2 in appendice al bando

 

Coloro i quali frequentano corsi di laurea a Palermo e risiedono a Palermo, Altofonte, Bagheria, Capaci, Casteldaccia, Ficarazzi, Isola delle Femmine, Monreale, Pioppo fraz. di Monreale, S. Flavia, Villabate sono riconosciuti “in sede” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea ad Agrigento e risiedono a Agrigento, Aragona, Favara, Joppolo Giancaxio, Porto Empedocle sono riconosciuti “in sede” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea a Caltanissetta e risiedono a Caltanissetta, San Cataldo sono riconosciuti “in sede” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea ad Marsala e risiedono a Marsala, Petrosino/Strasatti sono riconosciuti “in sede” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano corsi di laurea a Ribera e risiedono a Ribera, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula sono riconosciuti “in sede” e non  possono richiedere il servizio abitativo
Coloro i quali frequentano

corsi di laurea a

Trapani e risiedono a Trapani, Erice, Paceco, Valderice sono riconosciuti “in sede” e non  possono richiedere il servizio abitativo